Skip to content

RISSA SUL LUNGOMARE DI SOVERATO : COINVOLTE OLTRE 10 PERSONE. ANCHE I CARABINIERI AGGREDITI CON LANCI DI BOTTIGLIE

3 giugno 2008
L’episodio è accaduto sul lungomare e i ragazzi di Girifalco sono finiti in ospedale

Soverato – Una rissa e due feriti, uno dei quali in prognosi riservata. Soverato si è svegliata così domenica, perché alle prime luci dell’alba sul lungomare è scoppiata una furiosa lite, che ha visto coinvolto decine di persone. Il lungomare Europa, in quel momento, era pieno di gente che sostava davanti ad un noto locale, quando per cause in corso di accertamento si è scatenata una furiosa rissa: dalle parole sempre più alte si è passati agli spintoni, fino a quando qualcuno ha rotto il collo di una bottiglia per poi ferire due giovani, entrambi ventenni di Girifalco V.D. e D.V. Sangue e vetri sparsi ovunque hanno, quindi, delineato i contorni di uno scenario di violenza del quale hanno fatto le spese due giovani le cui condizioni, ai tanti presenti, sono apparse subito gravi. Sul posto perciò si è reso necessario l’intervento di un’ambulanza del 118, Suem della postazione Pet di Montepaone lido, con a bordo il medico Antonio Sposato che ha provveduto a stabilizzare i feriti e ne ha deciso il trasferimento per le cure del caso al pronto soccorso dell’ospedale cittadino. E, una volta giunti al Pronto soccorso, i medici di turno Pietro Persampieri e Nicola Lentini hanno prestato ai due giovani vittime della rissa le prime cure. Un codice rosso, dunque, perchè per uno dei due giovani è stato inevitabile il ricovero nel reparto di chirurgia e al momento la prognosi è tutt’ora riservata viste le gravi ferite e lesioni causate da arma da taglio. Sul luogo dove si è consumata la rissa, per i rilievi del caso, sono intervenuti anche i carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Soverato guidati dal maresciallo Francesco Masi ma ai loro occhi si è presentata una scena tutt’altro che tranquilla. La pattuglia, infatti, è stata travolta dal lancio di bottiglie e non è riuscita a bloccare i presunti colpevoli che, approfittando della notevole confusione, hanno fatto perdere le loro tracce. Solo nel corso di un successivo controllo è stata ritirata la patente ad un altro ventenne, questa volta soveratese, M.E, trovato alla guida in stato di ebbrezza.

GAZZETTADELSUD
Annunci
No comments yet

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: