Skip to content

MESSINA: MAXISEQUESTRO PER 9 MLN DI EURO AD ANTONIO RICCIARDO CALDERARO, EX PRESIDENTE PROLOCO BROLO

3 giugno 2008
Secondo gli inquirenti, Calderaro avrebbe trasformato l’ufficio della Pro Loco di Brolo, di cui era presidente, in una sorta di sportello bancario

Messina – Il gip del tribunale di Patti ha disposto il sequestro preventivo ‘per equivalente’ di beni mobili ed immobili, per un valore complessivo di 9 milioni di euro, riconducibili ad Antonio Ricciardo Calderaro, arrestato per usura il 25 luglio scorso.

La somma corrisponde a quanto illecitamente guadagnato, secondo l’accusa, dall’indagato. Secondo gli inquirenti, Calderaro avrebbe trasformato l’ufficio della Pro Loco di Brolo, di cui era presidente, in una sorta di sportello bancario. L’uomo prestava denaro applicando un tasso di interesse del 10% mensile a commercianti, imprenditori e piccoli artigiani in difficolta’. Ad eseguire il provvedimento sono stati i carabinieri della compagnia di Patti. La stessa inchiesta coinvolse altre sei persone. Il legale di Ricciardo Calderaro, l’avvocato Carmelo Occhiuto, ha preannunciato istanza di opposizione al provvedimento.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: